Nel corso di questi anni l’ATC ha sempre rivolto una grande attenzione verso la prevenzione dei danni arrecati dalla fauna selvatica alle colture agricole. Il lavoro, non sempre facile, svolto nei sottoambiti 14 e 15, ha visto l'ATC impegnato su diversi fronti e in differenti realtà territoriali, con lo scopo finale di evitare, puntando sull’ impegno del volontariato venatorio e sulla collaborazione tra cacciatori ed agricoltori, l’insorgenza dei danni arrecati da determinate specie selvatiche.

La capacità, maturata negli anni, di rispondere in tempi brevi alle diverse richieste, che con una certa regolarità, giungono presso i nostri uffici, rappresenta senza dubbio un valore aggiunto. Negli anni è stato incentivato questo preciso settore, con il fine primario di instaurare un dialogo diretto con i proprietari, privilegiando l'aspetto tecnico operativo e investendo le necessarie risorse. In effetti, l'attivazione immediata di opportune opere di prevenzione consente di ottenere buoni risultati gestionali, il tutto accompagnato dalla solerzia e professionalità dei tecnici incaricati.